panino xxl trionfo golosita

Il miglior Panino XXL a Volterra: trionfo della golosità

Il nostro panino XXL trionfo della golosità e della soddisfazione gastronomica è imperdibile per chi visita Volterra, parola dei nostri clienti! Con le sue dimensioni generose e le combinazioni di gustosi ingredienti, conquista anche i palati più esigenti. Con strati abbondanti di carne gustosa, verdure grigliate, formaggio filante e condimenti saporiti sa come conquistare il cuore e lo stomaco di chi lo assaggia.

Perfetto da gustare durante una pausa pranzo, una merenda o una cena sostanziosa, questo super panino farcito vuole saziare la propria fame con gusto. Servito caldo, croccante e succulento è un’esperienza culinaria da non perdere per gli amanti del buon cibo e dello street food, frutto della buona cucina e della generosità della tavola.

Come è nato il primo panino? Storia e origine di un piatto universale

Perché si chiama panino? Il panino simbolo gastronomico è amato in tutto il mondo ed ha una storia affascinante dietro di sé. Ma come è nato e perché porta questo nome? Uno dei simboli culinari d’Italia ha attraversato epoche diverse, dai primi riferimenti storici fino alle creazioni gourmet moderne.

Semplice pasto dello street food il panino imbottito è diventato un piacere gastronomico apprezzato in tutto il mondo, grazie anche alle sue varianti che, di regione in regione, riflettono la ricchezza della nostra ricchezza culinaria. Oggi è un viaggio gastronomico attraverso il tempo, tra i sapori e le tradizioni tipiche della cucina italiana. Se proviamo a spingerci indietro nel tempo per ricostruire la sua storia scopriamo che questo cibo pratico e gustoso affonda le sue radici in tempi antichi. Continua a leggere e scopri le sue origini e le curiosità legate alla sua creazione.

Il panino nel passato lontano

Chi ha inventato il primo panino? Sembra essere stato il rabbino Hiller nel I sec. a.C. il quale mangiava un miscuglio di mele, nocciole tritate e spezie all’interno di due fette di pane azzimo, da consumare insieme alle erbe amare, un proto panino che saziava ed aveva carattere storico-religioso, infatti la farcitura rammentava la sofferenza patita dagli Ebrei in Egitto. Furono poi i Romani a diffondere l’usanza di consumare “pane con qualcosa dentro”. Durante il Medioevo infatti era abitudine impilare pezzi di carne sul pane che assorbiva il grasso e le salse dei cibi.

A Roma la via oggi conosciuta come Panisperna deve il nome “al panic ac perna”, ossia panini al mosto e prosciutto cotto nell’acqua di fichi secchi, molto graditi da coloro che dovevano rifocillarsi senza perdere tempo. Una sorta di fast food in anticipo rispetto ai tempi odierni dove la fruizione rapida e pratica del cibo espresso era praticata con le “cucine di strada”. Arriviamo al ‘500 quando un gustosissimo panino era preparato con strisce di lardo adagiate su fette di pane poste sotto la selvaggina che cuoceva allo spiedo. I succhi di cottura della carne pregiata colavano lentamente trasferendo al pane il loro robusto sapore.

Sandwich: il panino più richiesto

Fù però John Montagu IV conte di Sandwich (1718-1792), nella Gran Bretagna di metà ‘700, a lasciare una traccia indelebile. Il nobile pranzava al tavolo di lavoro e per non perdere tempo ordinò al proprio domestico un pasto veloce, da consumare senza interrompere le proprie attività. Suggerì che gli fosse servita carne tra due pezzi di pane, così da gustare un piatto sostanzioso senza distrazioni dal lavoro. L’idea fu subito apprezzata anche dagli amici del conte, i quali iniziarono a mangiare “lo stesso piatto del conte Sandwich” associando così il nome del nobile al panino. I più maligni invece ritengono che il conte ordinò questo pasto per non allontanarsi dal tavolo da gioco così da non fermarsi neppure un attimo.

Comunque sia, nato come un pasto nobiliare è diventato un modo di mangiare universale, diffuso in tutto il mondo e amato da tutti. Il panino sandwich si diffonde rapidamente anche negli scompartimenti dei treni, dove i passeggeri durante i lunghi viaggi avevano bisogno di pasti nutrienti e pratici. Grazie alla sua golosità iniziava ad arricchirsi di ingredienti e farciture, un successo introdotto anche nei grandi alberghi d’Europa, come il Ritz di Parigi.

Hot Dog e Hamburger: i più famosi

Per la nascita dell’Hot Dog si ripensa al 1901 quando Tad Dorgan, famoso vignettista del Now York Journal, ritraeva i venditori di panini di origine tedesca gridare “Hot Dachshund” e non sapendo come scrivere il nome della salsiccia di forma allungata (uguale al cane bassotto), scrisse semplicemente “Hot Dog”. Mentre per l’Hamburger, il panino più famoso al mondo, si ricorda il cuoco Luis Lassen che preparò per un cliente un pranzo veloce con ritagli di bistecca tra due fette di pane tostato, da mangiarsi lungo la strada. A seguito del successo decise di creare un vero piatto dedicato tritando 5 tagli diversi di carne bovina per compattarli prima di cuocerli.

Se inizialmente era considerato un pasto di ripiego, nel corso del ‘900 in Italia la versione moderna del panino assunse vesti diverse. Le gite fuori-porta della domenica egli anni ‘60 segnarono un rito con un pasto che diventò l’icona del pranzo al sacco farcito. Una decina di anni dopo nacquero le paninoteche, luoghi di ritrovo per le nuove generazioni. Mentre negli anni ‘80 diventò fast food, grazie alle mode importate dall’America, ma solo la storia più recente lo promuove a vice-pasto grazie alla diverse offerte di qualità che attingono alle eccellenze locali.

Gustate il panino gourmet di Volterra! Venite a trovarci. 

Il re dello street food italiano

Oggi le due storiche fette di pane farcite vivono ogni giorno nuove sperimentazioni e se all’inizio erano solo pochissimi ingredienti messi insieme oggi le preparazioni sono fantasiose. Con accostamenti culinari sorprendenti nasce un mix di sapori che racconta la sapienza artigianale italiana tramandata da decenni. Il panino re dello street food italiano è il vero protagonista dei pranzi veloci o di una pausa durante una visita nella magnifica Città di Volterra. Versatile e semplice è il piatto preferito da grandi e piccini.

È così che lo street food ha conquistato e continua a farlo gli amanti del buon cibo, con ricette tradizionali e innovative. Un’opera d’arte da gustare ad ogni morso grazie alla sua vasta scelta di ingredienti, offre una varietà infinita di abbinamenti. Per questo motivo è divenuto il re indiscusso dello street food italiano. La più grande invenzione culinaria che ci accompagna durante i pranzi lavorativi o gli aperitivi, con diverse forme e farciture. Il perfetto abbinamento è con la birra artigianale “La Sosta del Priore” di Volterra, grazie ai diversi tipi tutti da provare.

Panini gourmet XXL “La Sosta del Priore”

I più nostalgici del panino con la mortadella potranno essere scettici, ma ormai da qualche anno si sente parlare di “panino gourmet”, ma cosa si intente veramente? Gourmet” deriva dal francese e vuol dire letteralmente “buongustaio”. È quindi un’evoluzione del tradizionale spuntino, realizzato con la stessa cura ed attenzione mantenendo però la caratteristica del cibo da strada o “street food” dall’inglese, grazie allo stretto rapporto tra cibo, cultura e le radici che lo legano al territorio.

In un mondo dove le porzioni sembrano sempre più ridotte, Il panino gourmet XXL “La Sosta del Priore” è il sogno ed il piacere di ogni goloso e si distingue per la generosità e la ricchezza degli ingredienti. Lo dicono le centinaia di persone che ogni giorni gustano quelli che prepariamo per ogni occasione. La sua presenza è imponente, un invito irresistibile di puro piacere gastronomico sia per il corpo che per l’anima. Non vi resta che farvi tentare dalla sua irresistibile bontà!

Prodotti locali toscani nel panino gigante

Il pane croccante racchiude: salumi toscani, carni di qualità tenerissime, formaggi locali succulenti e filanti, verdure grigliate o fresche di stagione, salse artigianali toscane, tutti prodotti tipici genuini provenienti direttamente dal territorio volterrano. La nostra attenzione è rivolta alla loro scelta accurata per un gusto unico e inconfondibile. Un viaggio sensoriale verso il gusto autentico. I nostri ingredienti locali non solo arricchiscono il sapore del nostro panino gigante toscano, ma garantiscono la tracciabilità e la qualità delle materie prime utilizzate, tutte e Km 0. In questo modo contribuiamo alla salvaguardia delle tradizioni culinarie toscane e all’agricoltura locale.

Panino divino classico, vegano e vegetariano

Ideale per chi non rinuncia ai gusti classici tradizionali e ama i sapori semplici, ma con un’ampia scelta anche per chi ha fatto scelte alimentari con panini vegani o vegetariani che offrono un’alternativa deliziosa per chi segue una dieta priva di ingredienti di origine animale. Con tantissime varianti il panino divino di Volterra è davvero un’esplosione di aromi e sapori che conquisteranno fin dal primo morso.

Dove gustare i migliori panini a Volterra

Se siete alla ricerca del miglior panino a Volterra, siete nel posto giusto. La panineria “La Sosta del Priore” è quella che fa per te! Dai classici con prosciutto ai più creativi e gourmet con ingredienti di alta qualità, da noi trovi un’ampia scelta ed un mondo di delizie da scoprire. Se a Volterra siete alla ricerca di un pranzo veloce, uno spuntino gustoso oppure una cena sostanziosa, non deluderemo le vostre papille gustative. Per iniziare vi consigliamo:

  • il panino con il lampredotto
  • il panino con la porchetta calda
  • il panino con il lardo di colonnata, pecorino acciughe
  • il panino con l’uovo alla piastra, pecorino e salsa di funghi
  • il panino con le verdure miste a scelta
  • ma non finisce qui… scopri il nostro menu!

Venite a trovarci, siamo a Volterra nel Vicolo delle prigioni n°1-2. Preparatevi a gustare i migliori panini che la Città etrusca-romana-medievale possa offrire. Buon appetito!

“La Sosta del Priore”: panineria specializzata a Volterra

Siamo nel cuore della suggestiva Città toscana, Volterra, la panineria “La Sosta del Priore” si distingue per la preparazione di questi prelibati piatti. Non ci credete?! Parola delle persone che vengono a trovarci: «i panini eccezionali preparati espressamente sono un’opera culinaria curata nei minimi dettagli, per garantire un gusto eccezionale, una combinazione studiata di sapori e ingredienti. Una meta imperdibile per tutti gli amanti del cibo che vistano Volterra». Nel nostro locale cerchiamo sempre di creare un’atmosfera accogliente, di proporre un servizio attento e cortese, con uno staff sempre sorridente che saprà consigliarvi e proporvi i sapori autentici della Toscana.

Assaggiare il panino capolavoro gastronomico

Non sembra possibile, ma esplorare la ricca tradizione culinaria Toscana e le nuove combinazioni assaggiando un panino quale capolavoro gastronomico con secoli di storia è davvero reale, grazie alle sapienti combinazioni e l’armonia dei sapori che coinvolgono tutti i sensi. Passando vicino alla nostra panineria, o mentre aspettate la preparazione espressa del vostro panino, siete catturati dal profumo… vi solletica il pane croccante e il crepitio della carne sul fuoco, invade l’aria il profumo della salsiccia toscana e del formaggio pecorino fuso, rigenerano le verdure fresche mentre vi avvolge il profumo intenso del tartufo o dei funghi. Il tutto condito con l’olio extravergine di Volterra. Tuffatevi in questa avventura e la delizia vi conquisterà!

Conclusioni

Qual è il panino più buono del mondo? Sicuramente il panino gourmet di Volterra un trend, una prelibatezza che incanta il palato, con ingredienti semplici e di alta qualità testimonia la tradizione gastronomica Toscana e d’Italia. Oggi simbolo della cucina italiana, la sua storia risale all’antichità quando il pane raffermo veniva usato per creare un pasto sostanzioso e saporito, che lo ha reso versatile e dal gusto irresistibile.

Provate le nuove esperienze culinarie che sapremo proporvi!

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This